ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: verso lo stop alle tariffe calmierate del gas

Lettura in corso:

Ucraina: verso lo stop alle tariffe calmierate del gas

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ucraina deve rivedere le sue tariffe calmierate per il gas naturale, che sono troppo basse rispetto al prezzo di mercato: i sussidi inducono allo spreco. È il principale messaggio che l’Agenzia internazionale per l’energia invia a Kiev, nella sua valutazione del paese all’orizzonte del 2030. Il governo sta andando nella giusta direzione, ma dovrebbe ridurre la sua dipendenza dall’importazione e aumentare la produzione locale:

“In questo momento le tariffe del gas non rispecchiano il prezzo reale dice la direttrice dell’Aie Maria van der Hoeven – È necessario ridefinire i prezzi e, nello stesso tempo, avere la certezza che i meno abbienti abbiano le forniture di cui hanno bisogno. I sussidi devono dunque andare a chi ne ha realmente necessità”.

L’opinione del ministro dell’energia ucraino Yuriy Boyko:

“Stiamo preparando un programma per la monetizzazione dei sussidi. Si dovrà anche trovare il modo di sostenere le famiglie povere, come ha appena detto la direttrice dell’agenzia. I cittadini che possono pagare avranno la bolletta a prezzo di mercato”.

L’Agenzia consiglia anche di eliminare il monopolio della compagnia statale NaftoGas, attraendo capitali stranieri per ristrutturare il settore. Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia l’Ucraina potrebbe risparmiare 6 miliardi di euro all’anno riducendo di un terzo il consumo di gas delle famiglie.