ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: studenti e genitori in piazza contro l'austerità

Lettura in corso:

Spagna: studenti e genitori in piazza contro l'austerità

Dimensioni di testo Aa Aa

Classi sovraccariche, sussidi in calo, tasse in aumento, 3 mila insegnanti in meno: contro i tagli all’istruzione dettati dalla crisi, studenti spagnoli di nuovo in piazza, per la prima volta con i genitori, nel terzo giorno consecutivo di mobilitazione.

“Abbiamo svuotato le aule. Circa tre milioni di giovani hanno detto con un’azione democratica che non sono d’accordo”, spiega Tohil Delgado, segretario generale del sindacato studentesco “e che non permetteranno che il partito di governo distrugga l’istruzione pubblica”.

Insieme alla scuola secondaria, sfilano gli studenti universitari che dicono no all’aumento delle tasse negli atenei pubblici e alla riduzione delle borse di studio, misure approvate dal governo di centro destra di Maraino Rajoy per ridurre la spesa pubblica.

E i manifestanti promettono: sciopero generale il 14 novembre.