ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu: controversa elezione del Ruanda a membro non permanente

Lettura in corso:

Onu: controversa elezione del Ruanda a membro non permanente

Dimensioni di testo Aa Aa

Controversa elezione del Ruanda a membro non permanente dell’Onu. Insieme ad Australia, Argentina, Lussemburgo e Corea del Sud siederà tra i Quindici per i prossimi due anni.

Ma un rapporto confidenziale Onu ha appena accusato il paese africano di appoggiare i ribelli congolesi.

“Il Ruanda è indegno di sedere al Consiglio”, ha detto la Repubblica democratica del Congo, che ha cercato di di ostacolare il voto:

“Oltre al ruolo destabilizzante nella Repubblica democratica del Congo”, ha dichiarato Charlotte Omoy Malenga, rappresentante della Repubblica democratica del Congo, “il Ruanda costituisce oggi un’oasi di pace per tutti i criminali di guerra che operano nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo e sono ricercati dalla giustizia internazionale”.

“Intendiamo offrire il nostro background, l’esperienza e i nostri suggerimenti per arrivare a una stabilità durevole nella Repubblica democratica del Congo e nella regione”, ha detto dal canto suo Louise Mushikiwabo, ministro degli Affari esteri e della cooperazione del Ruanda, “Quindi questo atteggiamento ci è parso solo un gesto di frustrazione”.

Il Ruanda nega le conclusioni degli esperti Onu che lo accusano di armare, insieme all’Uganda, la ribellione nel paese vicino.

Dal canto suo, la Repubblica democratica del Congo ha chiesto all’Onu sanzioni contro i responsabili.

Difficile che, dopo questo voto, ottenga l’unanimità necessaria.