ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le Farc: pronte alla tregua anche durante il negoziato

Lettura in corso:

Le Farc: pronte alla tregua anche durante il negoziato

Dimensioni di testo Aa Aa

Pronti al cessate il fuoco in ogni momento. È il primo risultato dello storico negoziato partito ieri fra le Forze armate rivoluzionarie colombiane e il governo di Bogotà. Sotto l’egida della Norvegia e di Cuba, le controparti si sono incontrate a Oslo, la città del Nobel della pace.

Fondate nel 1964 le Farc sono fra i più vecchi movimenti armati ancora attivi in America latina. In quasi cinquant’anni di guerriglia le vittime, fra scontri armati, assassini e rapimenti si contano in centinaia di migliaia:

“Al negoziato si dovrebbe parlare delle vittime – la familiare di una delle vittime – L’incontro di Oslo è davvero importante. È da una vita che lottiamo per arrivare a una soluzione politica. Ma il tavolo della trattativa traballa, perché non vi è rappresentato il popolo”.

“Chiediamo al governo di ascoltarci e agli uomini delle Farc di dirci che fine hanno fatto tutti i nostri familiari che sono stati sequestrati e di cui non sappiamo più nulla – aggiunge un’altra rappresentante di un’associazione delle vittime – Perché continuano a dire che attualmente non ci sono rapimenti in corso, quando invece sono migliaia le persone scomparse a causa delle Farc?”

Fra il 1999 e il 2002 la trattativa era fallita. Se questa volta i negoziati andassero a buon fine, il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha lasciato intendere che autorizzerebbe la trasformazione delle Farc in partito o movimento poltiico.