ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: secondo giorno di scioperi degli studenti. Migliaia in strada in oltre 70 città

Lettura in corso:

Spagna: secondo giorno di scioperi degli studenti. Migliaia in strada in oltre 70 città

Dimensioni di testo Aa Aa

Il secondo giorno di scioperi in Spagna contro i tagli del governo Rajoy porta in strada migliaia di studenti in oltre 70 città. A Madrid gli studenti si ribellano contro quella che hanno chiamato “una scuola franchista”. Obiettivo della contestazione oltre al premier, anche il ministro dell’istruzione José Ignacio Wert colpevole di alcune uscite infelici sui manifestanti.

Dicono alcuni di loro: “Siamo qui a manifestare per un’educazione pubblica, per tutti, anche per chi non ha troppi mezzi”.

“È una vergogna, alcune persone devono pagare per le truffe di qualcun altro. Stiamo domandando il diritto all’educazione perché i lavoratori l’educazione pubblica e la salute per tutti le pagano con le trattenute sullo stipendio”.

I tagli del governo nella scuola prevedono una riduzione del 21% nel 2013 e del 14% l’anno successivo. Queste misure, secondo i manifestanti porteranno al licenziamento di almeno 50.000 insegnanti.