ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama più convincente di Romney nel secondo dibattito tv

Lettura in corso:

Obama più convincente di Romney nel secondo dibattito tv

Dimensioni di testo Aa Aa

Obama-Romney secondo round. E’ stata quasi tutta economia, condita con un pizzico d’attacchi personali. Ma quel poco di politica estera ha fatto la differenza.

Romney è caduto sulla buccia di banana della Libia, da lui stesso lasciata cadere a terra. Accusando il Presidente per la gestione dell’attacco all’ambasciata di Bengasi ha toccato un nervo scoperto. La risposta decisa di Obama, secondo la maggior parte dei commentatori, ha fatto pendere la bilancia dalla sua parte. Il resto è stato un confronto sul lavoro, l’economia, su come salvare la classe media.

“Se sarò eletto riporterò il lavoro in America” ha insistito Romney. “Rimetterò a posto i conti. Quel che il Presidente non ha fatto. Io lo farò. Cambierò assistenza sanitaria e assistenza sociale per poterle mantenere per le generazioni future. Il Presidente ha detto che l’avrebbe fatto, non l’ha fatto. Aumenterò le entrate e ho già dimostrato d’essere in grado di farlo come governatore”.

“Abbiamo una visione fondamentalmente diversa su come far avanzare il Paese” ha ribattuto il Presidente Obama. “Il Governatore Romney è una brava persona, attaccata alla famiglia, un uomo di fede. Ma chiedetevi: a chi sta pesando quando, a microfoni spenti, dice che il 47% del Paese fa la vittima e rifiuta d’assumenrsi le proprie responabilità?”.

Secondo i primi sondaggi Obama è stato più convincente dello sfidante repubblicano. Addirittura 56% contro 39% secondo la Cnbc. Lunedì prossimo il terzo ed ultimo faccia a faccia prima del voto del 6 novembre.