ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Farc. Delegati non arrivano ad Oslo: rinviato inizio negoziati

Lettura in corso:

Farc. Delegati non arrivano ad Oslo: rinviato inizio negoziati

Dimensioni di testo Aa Aa

Oslo disertata. Il leader delle Farc Jimenez detto Timoshenko annuncia l’impossibilità di recarsi in Norvegia per il dialogo con il governo colombiano. Non un forfait, ma un ritardo di una settimana legato, secondo quanto affermato dal dirigente della guerriglia marxista, alle procedure di sospensione dei mandati d’arresto internazionali per i rappresentanti Farc attesi ad Oslo.

Una partenza con il piede sbagliato per gli storici incontri che, dopo l’avvio previsto in Norvegia, dovranno continuare a L’Avana. Ma a restare a Bogotà e dintorni non sono soltanto i guerriglieri ma anche i delegati del governo del Presidente Juan Manuel Santos. All’origine del ritardo, le pessime condizioni meteo che hanno compromesso il traffico aereo.

I negoziati previsti tra governo e guerriglia marxista rappresentano il quinto tentativo ufficiale di intesa tra le parti per porre fine ad un conflitto che si protrae da mezzo secolo. A tutt’oggi in Colombia sono presenti oltre 9.000 combattenti Farc.