ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conclusa a Lisbona la settimana della Moda

Lettura in corso:

Conclusa a Lisbona la settimana della Moda

Dimensioni di testo Aa Aa

Diciannove stilisti portoghesi hanno presentato le proprie collezioni per l’Estate 2013 all’ultima edizione della Settimana della moda di Lisbona, conclusasi domenica 14 ottobre.

Ricardo Preto ha interpretato in versione romantica le suggestioni della primavera, stagione di rinnovamento e gioia.

Modelli slanciati, geometrie e contorni netti hanno caratterizzato la sua sfilata declinata nei toni del rossom del bianco del verde e dell’arancio.

Filipe Faisca si è immerso nell’atmosfera degli inossidabili Sixsties, esplorando il classico senza posa.

In passerella è sfilata una collezione femminile, mordida e ricca di volant. I tessuti piu’ utilizzati: mussola, crepe e seta. I colori, beige, talpa, arancio, azzurro, blu e nero.

Tra gli stilisti, Miguel Vieira ha trovato ispirazione dal profumo, una miscela di sostanze odorose che sapientemente dosate danno origine ad una fragranza originale.

Cosi’ vuole essere la collezione di Miguel Vieira, una miscela, appunto, di colori, linee e dettagli, che combinati producono un effetto di elegante sensualità.

Miguel Vieira, stilista: “Il profumo è il tema di questa collezione. Soprattutto la ricerca delle essenze esotiche di boschi popolati da uccelli o di altri bei luoghi”.

In passerella ha portato per l’uomo pezzi di taglio sartoriale. Per la donna, un gioco di volumi, tra parti strutturate e altre piu’ casual. Le stoffe:
Stampe Neon su base seta; jacquard a colori vivaci, tessuti di cotone per camiceria. I colori vanno dalle sfumature del bianco neve al nero caviale, terre del Sahara, rosa caldo, verde lime e arancio sole

L’illustratore jugoslavo cresciuto in Francia Enki Bilal è l’ispiratore della collezione donna di Aleksandar Protic rende omaggio alla sua arte, al suo mondo ispirato dalla pace e contro le guerre.

Molto usati il cuoio, la seta e il lino. I colori, nero, marrone, oro, argento e bianco.

Lo stilista Nuno Gama omaggia invece i re di strada, eroi di tutti i giorni pronti a dar battaglia con gusto, forza e fiducia.

Tra le forme, un accento va sullo scollo a V che esalta il fisico maschile. I tessuti: lana e cotone in contrasto opaco e lucente. Fibre naturali competono con nuovi materiali tecnologici.

Per i colori, la palette rilancia il bianco mescolato al blu navy e all’azzurro polvere.

In chiusura di sfilata, in passerella i modelli compaiono con un adesivo sulla bocca, a dar loro l’epressione di una faccia triste. Ma sulla T shirt hanno stampato la frase : “ Voglio essere felice”. Come a dire: recessione, aspetta e vedrai.