ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Anonymous identifica l'uomo che ha spinto al suicidio una quindicenne in Canada

Lettura in corso:

Anonymous identifica l'uomo che ha spinto al suicidio una quindicenne in Canada

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli hacker di Anonymous hanno identificato lla persona che con le sue molestie via internet ha spinto al suicidio una quindicenne canadese.

I cyberattivisti hanno pubblicato nome e indirizzo dell’uomo, che avrebbe 32 anni e sarebbe residente nella British Columbia.

La vicenda ha destato molta impressione in tutto il mondo, e ha portato alla luce i rischi che molti adolescenti corrono, navigando da soli in rete.

Per il primo ministro della British Columbia è positivo che della questione se ne parli pubblicamente, perché i più giovani devono sapere cosa significhi subire molestie.

Ma, immancabile, si apre il dibattito sull’opportunità di diffondere materiali come i video lasciato dall’adolescente.

“Se va male passa l’idea che si diventa popolari da morti e non risolvendo i problemi in vita”, dice una docente di Vancouver.

Prima di suicidarsi la ragazza aveva postato un video in cui descrive la sua storia: raggiunta da un uomo in chat, ha accettato di spedirgli foto di lei nuda, che a sua volta l’uomo ha diffuso tra amici e conoscenti della quindicenne.

Al presunto responsabile, ormai identificato, gli hacker di Anonymous mandano un consiglio che suona minaccioso: quello di dormire sempre con un occhio aperto.