ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo per il referendum scozzese sull'indipendenza

Lettura in corso:

Accordo per il referendum scozzese sull'indipendenza

Dimensioni di testo Aa Aa

L’accordo è fatto. Il premier britannico David Cameron e il primo ministro indipendentista scozzese Alex Salmond hanno firmato il protocollo d’intesa per il referendum sull’autodeterminazione della Scozia.

La consultazione popolare si terrà nell’autunno del 2014. I cittadini scozzesi dovranno dire se vogliono l’indipendenza da Londra o preferiscono restare sudditi del Regno unito. Per ora, secondo i sondaggi, solo 4 scozzesi su 10 sono favorevoli all’indipendenza. Edimburgo ha comunque ottenuto un allargamento della base elettorale, con l’abbassamento del diritto di voto a 16 anni:

“Voterò per l’indipendenza della Scozia perché abbiamo tanta energia rinnovabile” dice uno studente.

“Non credo che un sedicenne sia responsabile quanto un diciottenne, i miei coetanei non ne sanno molto” commenta un altro.

Il leader scozzese ha dalla sua il tempo per convincere e il simbolismo della data scelta. Nel 2014 cade il 700° anniversario della battaglia di Bannockburn che, nel 1314, portò la Scozia all’indipendenza dall’Inghilterra.