ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dal governo portoghese nuove pesanti misure di austerità

Lettura in corso:

Dal governo portoghese nuove pesanti misure di austerità

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Portogallo va avanti sulla via dell’austerità e presenta al Parlamento un piano di bilancio fatto di pesanti imposte e tagli, nel timore di nuove proteste. In un’atmosfera caratterizzata da un malcontento sociale senza precedenti dall’inizio della crisi, il governo di centro-destra ha deciso una serie di misure che dovranno essere votate in prima lettura il 31 ottobre.

Per iniziare, le aliquote fiscali passano da otto a cinque. Aumenta poi il prelievo sui redditi: per quelli medi – tra i 20.000 e i 40.000 euro – sale dal 35,5 al 37 percento, mentre sale dal 46,5 al 48 percento per quelli alti, ossia 80.000 euro. Calano invece pensioni e sussidi di disoccupazione, oltre alle indennità di malattia.

Quella che l’opposizione definisce una “bomba atomica fiscale” rischia di scatenare ulteriormente l’ira dei portoghesi, già scesi in piazza per protestare contro queste nuove misure, adottate dall’esecutivo di Lisbona per tenere fede agli impegni presi con i creditori internazionali. Rischia anche di aggravare la recessione, alla luce di un’economia che dovrebbe contrarsi del 3 percento, e una disoccupazione che vola verso il 16 percento.