ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Costa Concordia: Schettino in aula per l'incidente probatorio

Lettura in corso:

Costa Concordia: Schettino in aula per l'incidente probatorio

Dimensioni di testo Aa Aa

Entra dall’ingresso secondario Francesco Schettino, in aula per l’incidente probatorio relativo al naufragio della Costa Concordia. Il comandante della nave affondata lo scorso 13 gennaio al largo dell’Isola del Giglio, ha voluto evitare l’assalto dei media al Teatro Moderno di Grosseto, trasformato in tribunale.

In aula anche alcuni sopravvissuti, come Luciano Castro: “Al Comandante Schettino direi, a titolo personale, uno di dire la verità e due forse di ricordarsi che quando lui parla ci sono persone che lo guardano che hanno ancora delle vittime che cercano o comunque hanno delle persone che non troveranno più, anche a causa di quello che è successo. Dunque ci vuole rispetto e ci vuole sobrietà”. “Vogliamo guardarlo negli occhi – dice Michael Liessen – e vedere come reagisce alle accuse”.

L’udienza è stata sospesa per oltre un’ora a causa di alcune eccezioni – poi respinte – avanzate da Schettino, indagato insieme ad altri membri dell’equipaggio e responsabili di Costa Crociere. L’incidente alla Costa Concordia – di cui proseguono le operazioni di recupero – costò la vita a 32 delle oltre quattromila persone a bordo.