ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza: ucciso leader dei salafiti che rapirono Arrigoni

Lettura in corso:

Gaza: ucciso leader dei salafiti che rapirono Arrigoni

Dimensioni di testo Aa Aa

Un raid aereo israeliano mirato ha ucciso a Jabalya, nella Striscia di Gaza, il capo del gruppo salafita che aveva rapito e assassinato Vittorio Arrigoni.

Isham Al Saidny, 43 anni, di nazionalità giordana, detto Abu Walid al-Maqdissi, era il leader di “Tawhid ua al Jihad”, movimento vicino ad Al Qaida.

Arrestato da Hamas nel 2011 e scarcerato nell’agosto scorso, si trovava in prigione quando il suo gruppo sequestrò Arrigoni chiedendo la sua liberazione in cambio di quella dell’attivista italiano.

Saidny era anche membro del ‘‘Consiglio della shura dei mujahidin’‘, che ha rivendicato il lancio di un razzo sulla località israeliana di Netivot venerdì.

Con lui è stato ucciso un altro militante salafita. Nell’attacco è rimasto ferito un bambino. Ieri Israele ha condotto altri 4 raid che non avrebbero causato vittime.