ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Damasco usa bombe a grappolo contro i ribelli

Lettura in corso:

Damasco usa bombe a grappolo contro i ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

L’aviazione siriana avrebbe sganciato bombe a grappolo sulle principali città, là dove si affrontano governativi e ribelli.

Lo attesterebbero 18 video, messi on line dagli attivisti.

E testimonianze, citate da un rapporto di Human Rights Watch, confermano l’uso in aree residenziali di questi ordigni vietati, che disperdono a terra una serie di submunizioni in grado di potenziarne l’effetto.

“Il governo siriano deve smettere immediatamente di usare queste inaccettabili e pericolose armi”, afferma Philippe Bolopion, portavoce di Hrw,, “Le munizioni a grappolo mostrate nei video sono RBK-250, di stampo sovietico, quindi molto vecchie. Non sappiamo come siano arrivate in Siria ma sono ancora più pericolose perché, essendo vecchie, hanno meno probabilità di esplodere al momento dell’impatto. Restano a terra inesplose per settimane, mesi, a volte anni, mettendo a rischio la vita dei civili e dei bambini”.

Armi insidiose, messe al bando da una Convenzione Onu approvata da più di 110 paesi.

E che ora in Siria rischiano di aggravare il tributo di sangue versato dalla popolazione: dei 32 mila morti, secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, due terzi sono civili.