ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: "Legittime le forniture alla Siria"

Lettura in corso:

Mosca: "Legittime le forniture alla Siria"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia sembra sempre più coinvolta nel conflitto siriano. Un F16 turco si è alzato in volo da Diyarbakir per allontanare dal confine un elicottero militare di Damasco in azione nei dintorni del villaggio siriano di Azmarin.

Ankara ha inoltre schierato 250 carri armati lungo la frontiera, mentre alla base di Kurucek è stato attivato il sistema radar antimissile dello ‘scudo’ Nato.

Azmarin è stato teatro di scontri, questa settimana, fra ribelli sunniti e forze governative.

Ankara ha inoltre irritato Russia e Siria costringendo all’atterraggio mercoledì il volo di linea Mosca-Damasco e affermando che a bordo c’erano ‘‘attrezzature’‘ militari.

Il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov replica: “C’era un carico lecito che un fornitore russo legale consegnava lecitamente a un cliente legale. Era materiale tecnico elettrico per stazioni radar. Un’attrezzatura a doppio uso, ma che non è vietata da alcuna convenzione internazionale’‘.

Il coinvolgimento di Ankara nel conflitto aumenta di pari passo con l’esodo dei profughi dalla Siria verso il suo territorio. Ieri altre decine di rifugiati hanno attraversato il confine, aggiungendosi ai 200 mila già presenti in Turchia.