ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, oltre 100 feriti negli scontri in piazza Tahrir

Lettura in corso:

Egitto, oltre 100 feriti negli scontri in piazza Tahrir

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono un centinaio i feriti negli scontri di Piazza Tahrir. Il calare della notte ha spento le ostilità tra sostenitori e oppositori del presidente egiziano Mohamed Morsi. A scatenare il braccio di ferro tra fronte laico e fronte islamico l’esito del processo sugli scontri del 2 febbraio 2011. Tutti gli imputati sono stati assolti dal procuratore generale poi rimosso dall’incarico dal presidente, espressione dei Fratelli Musulmani, ora attaccato o difeso dalla folla in piazza:

“Dovremmo avere più pazienza con il presidente. E poi vogliamo giustizia per chi ha fatto la rivoluzione. Va fatta giustizia per le nostre vittime, il potere giudiziario va ripulito”, dice un manifestante e un altro aggiunge: “Il potere giudiziario va ripulito dopo la rimozione del Procuratore generale, solo così ci sarà una ricompensa per il sangue che è stato versato per la rivoluzione”.

Il lancio di bottiglie, di sassi e i tafferugli fanno emergere ancora una volta le tensioni esistenti tra il fronte laico e quello islamico nella lunga transizione verso la democrazia.