ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, in piazza Tahrir ancora scontri

Lettura in corso:

Egitto, in piazza Tahrir ancora scontri

Dimensioni di testo Aa Aa

Preso d’assalto dai Fratelli Musulmani il palco allestito dai manifestanti laici che scandivano slogan contro il presidente Morsi. Nuove tensioni scaturite dopo l’assoluzione di tutti i presunti responsabili della ‘battaglia dei cammelli’ del 2 febbraio 2011, uno degli episodi più violenti della rivoluzione che ha portato alla fine del regime di Hosni Mubarak. Dopo l’assoluzione l’attuale presidente ha rimosso il procuratore generale, ma non è bastato a quietare gli animi:

“Dovremmo avere più pazienza con il presidente. E poi vogliamo giustizia per chi ha fatto la rivoluzione. Va fatta giustizia per le nostre vittime, il potere giudiziario va ripulito” – dice un manifestante e un altro aggiunge – “Il potere giudiziario va ripulito dopo la rimozione del Procuratore generale, solo così ci sarà una ricompensa per il sangue che è stato versato per la rivoluzione”

Al procuratore generale nominato da Mubarak viene mossa l’accusa di non aver raccolto tutte le prove e di non aver rinviato a giudizio i responsabili dell’occultamento di altre prove. Nell’episodio del 2 febbraio morirono undici persone ed alcune centinaia rimasero ferite.