ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa 2012: duello tra numeri 2, Obama nelle mani di Biden

Lettura in corso:

Usa 2012: duello tra numeri 2, Obama nelle mani di Biden

Dimensioni di testo Aa Aa

Il futuro di Barak Obama è nelle mani di Joe lo spietato. Questo il soprannome del vicepresidente statunitense Biden che in Kentucky sfida il candidato repubblicano alla vice presidenza Paul Ryan.

Raramente il dibattito ha avuto tanta importanza, ma questa notte – gaffes permettendo – i democratici hanno bisogno del Biden d’attacco.

Ryan deve gestire il vantaggio di un punto emerso negli ultimi sondaggi.

Merito del duello di Denver che ha visto un Obama, per sua stessa ammissione, troppo educato: “Senza dubbio posso fare di meglio – ha detto il capo della Casa Bianca – Ecco perché non vedo l’ora che arrivi martedì”.

“Ha imparato la lezione?” chiede la giornalista di Abc Diane Sawyer.

“L’unica lezione che ho imparato – ha concluso Obama – è quella di fare in modo che la gente capisca quanto alta sia la posta in gioco e quanto sia importante per me”.

“Ignorate i sondaggi”, gli fa eco il suo guru dei flussi elettorali, David Simas, che aggiunge “se si votasse oggi, Barak sarebbe sicuramente rieletto”.

Mitt Romney si gode il suo momentum e promette meno tasse alla classe media.

A meno di un mese dal 6 novembre, Biden dovrà svelare le reali posizioni dei repubblicani. Di fronte avrà un osso duro da affrontare e i democratici non possono più sbagliare.