ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pussy Riot, il padre di Yekaterina:"Sentenza sproporzionata"

Lettura in corso:

Pussy Riot, il padre di Yekaterina:"Sentenza sproporzionata"

Dimensioni di testo Aa Aa

Venne fermata prima di raggiungere l’altare e partecipare all’esibizione con le altre Pussy Riot nella cattedrale di Mosca.

Per questo Yekaterina Samutsevich può lasciare il tribunale e riabbracciare il padre, critico nei confronti di una sentenza che definisce ingiusta:
“Per me questa è una vittoria perché questa lunga separazione da mia figlia ha avuto un terribile impatto su di me. Sarà libera ma sconterà comunque questa condanna di due anni, che anche se sospesa è assolutamente sproporzionata rispetto a ciò che ha fatto”.

Secondo il sondaggio di un istituto indipendente il 43% dei russi giudica questa pena insufficente e secondo la maggioranza degli intervistati lo scopo delle Pussy Riot era insultare i credenti.