ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: cellula islamica voleva fabbricare esplosivi

Lettura in corso:

Francia: cellula islamica voleva fabbricare esplosivi

Dimensioni di testo Aa Aa

Era di estrema pericolosità la cellula islamica radicale smantellata sabato in Francia. Le indagini della Procura di Parigi stanno fecendo luce sull’attività del gruppo, dopo aver avuto una svolta con il fermo di 12 persone.

Secondo gli investigatori, due elementi della cellula terrorista, composta prevalentemente da giovani nati in Francia, sarebbero gli organizzatori, ma non gli esecutori dell’attacco contro un negozio ebraico di Sarcelles, nel settembre scorso.

“Siamo chiaramente di fronte a una cellula terrorista estremamente pericolosa – sottolinea il Procuratore della Republica di Parigi – Non è certo che i due autori dell’attacco contro il negozio di generi alimentari siano stati arrestati e che siano stati assicurati alla polizia e della giustizia”.

I fermi sono stati prolungati per il quinto giorno.
La legge prevede un massimo di sei giorni e solo nel caso di “un serio rischio di imminente attentato”.

L’attività investigativa ha portato al sequestro di valigie contenenti nitrato di potassio, zolfo e strumenti utili alla produzione di ordigni artigianali.

Il presunto leader del gruppo, Jeremie Louis-Sidney, è stato ucciso dopo aver aperto il fuoco contro gli agenti che volevano arrestarlo.