ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fmi rivede al ribasso le previsioni

Lettura in corso:

Fmi rivede al ribasso le previsioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Fondo monetario internazionale ha rivisto in peggio le previsioni sull’economia globale, avvertendo che il generale clima incertezza sta pesando con forza sulle prospettive: ora per quest’anno stima una crescita globale del 3,3 per cento, mentre sul 2013 un più 3,6 per cento.
Non a caso il capo economista del Fondo, Olivier Blanchard, ha avvertito che nel breve termine Spagna e Italia “devono continuare i piani correttivi per ridare competitività ed equilibrio fiscale e mantenere la crescita, devono essere in grado di ricapitalizzare le banche, se necessario, senza appesantire il debito sovrano” e “finanziarsi a tassi ragionevoli”.
Un anno di ricaduta in recessione, il 2012, che verrà seguito da un 2013 di crescita quasi al palo: queste le prospettive non esaltanti per l’area euro. Per quest’anno è previsto un calo dello 0,4 per cento del Pil complessivo di Eurolandia, cui seguirà un limitato più 0,2 per cento il prossimo: cifre richieste in peggio rispettivamente di 0,1 e 0,5 punti percentuali rispetto a sei mesi fa.
E intanto la disoccupazione proseguirà con una impennata tale da raggiungere il valore più elevato in Europa, perfino oltre quello della Spagna: secondo il Fmi la disoccupazione in Grecia toccherà il 23,8 per cento quest’anno e il 25,4 per cento nel 2013.