ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

No al pedaggio autostradale, un paese vicino Mosca chiede l'indipendenza

Lettura in corso:

No al pedaggio autostradale, un paese vicino Mosca chiede l'indipendenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Un piccolo centro alle porte di Mosca protesta per l’imposizione di un pedaggio sulla strada principale, e provocatoriamente annuncia di volere l’indipendenza dalla Russia.

Accade a Domodedovo, vicino all’aeroporto internazionale moscovita, dove con un referendum il 95 per cento dei residenti aveva detto no ai pedaggi.

“Siamo davanti al fatto che gli interessi delle popolazioni locali e dei diversi gruppi etnici non sono prese in considerazione dal governo federale. Dunque abbiamo deciso di cambiare lo status della regione di Domodedovo e di avviare le procedure per creare una Repubblica Democratica Russa, che potrà integrarsi nell’Unione europea, e diventare parte dell’Europa”.

Più che una rivendicazione politico-territoriale, l’iniziativa assomiglia a un gioco. Sola incognita, finora, la reazione delle autorità del Cremlino, che potrebbero non tardare.