ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Turchia risponde ai colpi di mortaio provenienti dalla Siria

Lettura in corso:

La Turchia risponde ai colpi di mortaio provenienti dalla Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito turco sorveglia il confine con la Siria e risponde ai colpi di mortaio lanciati dal territorio confinante. Nella città frontaliera di Tel Abyad l’Esercito Libero Siriano controlla le strade e verifica le conseguenze degli attacchi dell’artiglieria di Ankara, arrivati in segno di rappresaglia per i colpi di mortaio siriani che mercoledì hanno ucciso cinque civili in territorio turco.

Il premier turco Recep Tayyip Erdogan – secondo cui una guerra non sarebbe lontana – ha ottenuto il via libera del Parlamento per possibili operazioni armate in Siria, nel caso lo ritenesse necessario.

Intanto sul suolo siriano continuano i combattimenti e anche le proteste. Come ogni venerdì da ormai un anno e mezzo, migliaia di persone sono scese in strada nelle principali città per manifestare contro il regime di Bashar al Assad, che le Nazioni Unite hanno invitato alla moderazione, condannando le operazioni contro il territorio turco.