ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venezuela al voto: Chavez insidiato da Capriles

Lettura in corso:

Venezuela al voto: Chavez insidiato da Capriles

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è chiusa la campagna elettorale per le presidenziali del Venezuela.

Domenica 19milioni di persone saranno chiamate alle urne. Per la prima volta Hugo Chavez, al potere dal 1999 e in corsa per un quarto mandato, rischia di non avere il solito plebiscito.

La sua bestia nera è il 40enne Henrique Capriles, che è riuscito a capitalizzare il malcoltento per la gestione Chavez.

“Chavez ha fatto il suo tempo. Gli auguro una lunga vita, perché veda la generazione che cambierà il Venezuela”, ha detto Capriles nel suo penultimo comizio a Maracaibo, località strategica nella regione dell’oro nero.

Capriles ha promesso che i soldi del petrolio andranno unicamente nella ricostruzione del Paese, e che porrà fine alla distribuzione gratuita di greggio a Cuba.

Chavez, anche se in vantaggio, sente il fiato sul collo dell’avversario e ha invitato i suoi a non “abbassare la guardia”.

“Al contrario, dovremo accrescere gli sforzi nei giorni che rimangono”, ha detto in un comizio, “Per ottenere il maggior numero di voti il 7 ottobre”.

In corsa anche altri quattro candidati, che non impensieriscono il presidente uscente.

Nel timore di disordini saranno impiegati circa 139mila soldati. Lo scorso mese tre sostenitori di Capriles erano stati assassinati mentre cercavano di prendere parte ad un comizio di Chavez.