ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lacrime e paura in Turchia dopo il tiro di mortaio siriano che ha uccisi cinque persone

Lettura in corso:

Lacrime e paura in Turchia dopo il tiro di mortaio siriano che ha uccisi cinque persone

Dimensioni di testo Aa Aa

Il tiro di mortaio partito dalla Siria ha attraversato un muro, finendo per esplodere nel cortile. Qui vivevano le cinque vittime. Tre di esse erano bambine, e con loro è morta la madre e una sua sorella, che era andata ad aiutarla.

“Erano tutta la mia famiglia”, dice tra le lacrime una donna, “e sono morte”.

La frontiera con la Siria si trova a meno di un chilometro da qui. Dalla metà di settembre il posto di confine è in mano ai ribelli, ma questo non rende la situazione più sicura.

“Le vittime abitavano vicino a casa mia. Ora siamo tutti destabilizzati, abbiamo paura, non dormiamo la notte, grandi e bambini. Sentiamo solo bombardamenti, fino all’alba”.

Mentre si seppelliscono le vittime, i feriti, una decina, sono ricoverati negli ospedali della zona. Il ministro turco del lavoro li ha visitati, ma secondo molti abitanti del posto si tratta di una visita e di un interesse tardivi. In questa provincia, prima dell’escalation violenta, siriani e turchi vivevano insieme e in pace.