ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Siria si scusa con la Turchia attraverso l'Onu. Ankara opta per la diplomazia armata

Lettura in corso:

La Siria si scusa con la Turchia attraverso l'Onu. Ankara opta per la diplomazia armata

Dimensioni di testo Aa Aa

Diplomazia armata. Sembra questa la strada intrapresa da Ankara che mercoledì e questo giovedì ha colpito posizioni militari siriane facendo diversi morti. Tutto questo mentre la Siria ha fatto pervenire le proprie scuse per l’attacco contro la cittadina turca di Akcakale, attraverso l’Onu. Un po’ poco per l’esecutivo turco. Il vicepremier Atalay ha preso atto delle scuse, ma ha anche ricordato come “la Siria non abbia escluso che un attacco possa di nuovo accadere”.
Ankara insomma non intende farsi trovare di nuovo impreparata. Mercoledì notte il parlamento, riunito d’urgenza a porte chiuse, ha approvato la mozione presentata dal premier Recep Tayyip Erdogan che autorizza, per un anno, possibili operazioni militari turche. La Grande Assemblea di Ankara ha dato luce verde a operazioni militari oltre il confine nazionale. Un deterrente perché fatti come quelli di Akcakale non si ripetano più.