ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA 2012: primo duello televisivo tra Obama e Romney

Lettura in corso:

USA 2012: primo duello televisivo tra Obama e Romney

Dimensioni di testo Aa Aa

Poche ore soltanto e poi, all’Università di Denver, Barack Obama e Mitt Romney si sfideranno nel primo dei tre confronti televisivi in programma da qui al 6 novembre, giorno dell’elezione del prossimo presidente degli Stati Uniti. I due candidati alla Casa Bianca avranno novanta minuti di tempo per convincere gli elettori indecisi.
Tutti i sondaggi danno l’attuale inquilino della Casa Bianca in vantaggio sullo sfidante ma con uno scarto inferiore al 5%. Troppo poco per permettere a Obama sonni tranquilli. E anche se i duelli tv non sembrano essere in grado di influenzare davvero il voto, il presidente, se vuole vincere, non può permettersi errori.

“Non sono i due migliori oratori che abbiamo mai avuto nella corsa alla presidenza – spiega Michael Tanner del Cato Institute Senior Fellow – il presidente è molto tranquillo. Tende molto a parlare di fatti. Dà molte cifre, ma può anche irritarsi e a volte può diventare un po’ irascibile. Non gli piace essere sfidato e se le persone lo incalzano a volte si arrabbia. Questa sarà la sua sfida: evitare simili atteggiamenti”.

La scelta del luogo del dibattito non è casuale. Il Colorado rientra infatti tra i nove cosiddetti ‘swing States’: quelli in cui i cittadini non hanno una netta
preferenza per i repubblicani o per i democratici. E proprio in un altro Stato in bilico, l’Ohio, sono già iniziate le operazioni di voto anticipato, un voto tradizionalmente favorevole ai democratici.