ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Sciopero rifugiati per apertura frontiere Turchia

Lettura in corso:

Siria. Sciopero rifugiati per apertura frontiere Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua lo sciopero della fame dei rifugiati siriani nel campo di Atma, a ridosso della frontiera con la Turchia, secondo informazioni raccolte dalle agenzie di stampa internazionali. Un campo che accoglie attualmente oltre 5.000 persone sfuggite ai combattimenti nel loro Paese. Persone che ora chiedono l’apertura definitiva della frontiera turca.

“Annunciamo uno sciopero della fame fino a quando le autorità turche non apriranno la frontiera in maniera definitiva e non temporanea” spiega un rappresentante dei rifugiati. “E’ inaccettabile che passi solo un numero ristretto di rifugiati, 100 o 200 persone ogni 7/10 giorni”.

Sembra difficile che il governo di Ankara possa accogliere le richieste degli sfollati: dall’inizio della guerra in Siria, ed in particolare a seguito dei combattimenti nella città di Aleppo, sono oltre 90.000 le persone entrate nel Sud della Turchia, secondo i dati dello stesso governo turco. Un conteggio che non tiene conto delle migliaia di rifugiati radunati al di fuori dei 13 campi profughi predisposti dalla Turchia.