ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: accordo con le regioni sul fisco

Lettura in corso:

Spagna: accordo con le regioni sul fisco

Dimensioni di testo Aa Aa

Maxi foto di famiglia con il re Juan Carlos a Madrid in occasione della conferenza tra il governo e i presidenti delle comunità autonome spagnole. Al termine è stato trovato un accordo per rivedere i criteri di ripartizione fra le regioni a partire dal 2014.

Secondo il primo ministro Mariano Rajoy la conferenza è stata positiva per l’impegno preso sul consolidamento fiscale. Si tratta di un accordo importante perchè aiuta a ritrovare la fiducia nel nostro paese perché siamo impegnati nel consolidamento fiscale e quindi nella riduzione del deficit pubblico.

E intanto ad Astana in Kazakhistan l’ex primo ministro José Maria Aznar dice che la Spaagna ha tutte le carte in regola per superare la crisi. Credo, dice, che la Spagna sarà cosi forte in modo da non aver bisogno di chiedere un piano di salvataggio per l’economia.

Intanto continua l’escalation della
disoccupazione in Spagna, che a settembre ha registrato quasi 80.000 nuovi senza lavoro, pari a un aumento dell’1,72% rispetto al mese di agosto, secondo i dati diffusi dal ministero del
lavoro e della previdenza sociale. Il numero complessivo di disoccupati tocca quota 4.705.278 persone, pari a un +11,3% su base annua.

E intanto Moodys’ lancia l’allarme: secondo l’agenzia di rating i 60 miliardi per rimettere in sesto il settore bancario non bastano.