ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il presidente georgiano Saakashvili ammette la sconfitta del suo partito

Lettura in corso:

Il presidente georgiano Saakashvili ammette la sconfitta del suo partito

Dimensioni di testo Aa Aa

Si dirada la confusione attorno ai risultati delle elezioni politiche in Georgia. Il presidente Mikhail Saakashvili ha riconosciuto, davanti alle telecamere, la sconfitta del proprio partito, mettendo con ciò fine all’incertezza seguita alla chiusura delle urne.

“E’ evidente che la coalizione Sogno Georgiano si è assicurata la maggioranza. Ci sono profonde differenze tra noi, e io credo che le loro idee siano completamente sbagliate. Ma la democrazia, attraverso la maggioranza dei georgiani, ha preso una decisione, e noi la rispettiamo”.

I risultati provvisori danno la coalizione capeggiata dal miliardario Ivanishvili al 54 per cento nella quota uninominale, che assegna 77 seggi, ed in testa anche nello scrutinio maggioritario da cui dipendono altri 73 seggi della camera.

Nella sua prima dichiarazione dopo il voto, Ivanshivili si è detto pronto ad assumere la carica di primo ministro e a fromare un governo.

Il processo elettorale è stato sostanzialmente approvato dalla delegazione di osservatori internazionali.

“Le elezioni rappresentano un passo importante per consolidare il processo democratico, anche se certi aspetti possono essere ulteriormente migliorati”.

Il risultato della consultazione politica lascia immaginare un cambio della guardia anche alla presidenza della repubblica, l’anno prossimo, alla scadenza del secondo mandato di Saakashvili.