ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, di nuovo in piazza gli indignados

Lettura in corso:

Spagna, di nuovo in piazza gli indignados

Dimensioni di testo Aa Aa

Seconda notte di protesta davanti al parlamento spagnolo. Dopo la manifestazione di martedì, repressa duramente dalle forze dell’ordine, il movimento degli indignados ha ripreso vigore. L’iniziativa, nata contro il piano di austerità annunciato dal governo, si è trasformata via via in una critica radicale dell’intero ceto politico.

Del governo Rajoy – che si appresta per il terzo anno di fila a congelare gli stipendi e le tredicesime dei dipendenti pubblici – la piazza continua a chiedere le dimissioni.

“La democrazia è come il vento, quando arriva apre le porte e le finestre, e certo non potranno fermarla portando poliziotti da questo o quel posto”.

Da New York, dove si trova per l’assemblea dell’Onu, il capo del governo di Madrid, Mariano Rajoy, ha preferito negare rappresentatività ai dimostranti.

“Non si vedono ma ci sono. Sono l’immensa maggioranza dei 47 milioni di persone che vivono in Spagna e non protestano.Gli spagnoli stanno lavorando, dando il meglio di se per ottenere il prima possibile il grande obiettivo nazionale che tutti condividiamo, e che è quello di uscire dalla crisi economica”.

Oggi l’esecutivo dovrà presentare nei dettagli la manovra di austerità. Una manovra che comporterà ulteriori disagi e certamente non aumenterà la popolarità del governo.