ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Catastrofe alla petroliera Erika: confermate le condanne a Total

Lettura in corso:

Catastrofe alla petroliera Erika: confermate le condanne a Total

Dimensioni di testo Aa Aa

In un gioco di parole le comunità locali la definiscono una vittoria “totale”, una decisione che segnerà il diritto marittimo internazionale. La Corte di Cassazione francese ha confermato tutte le condanne penali nei confronti della Total per il naufragio alla petroliera Erika, uno dei peggiori disastri ambientali mai avvenuti al largo delle coste francesi.

Total dovrà pagare anche 375.000 euro di multa. “È un grande giorno per tutti i difensori dell’ambiente, poiché la corte di Cassazione ha confermato la decisione del tribunale francese – dice Corinne Lepage, avvocato delle parti lese -. Ma ha anche confermato il danno ambientale. Ha anche rivelato che Total ha commesso un reato di imperizia e deve risarcire sul piano civile i danni causati”. “Questo – dice un pescatore – forse permetterà evitare catastrofi e abusi da parte di queste grandi imbarcazioni che fanno quello che vogliono”.

Nel dicembre del 1999 Erika si spezzò in due al largo della Bretagna. Battente bandiera maltese, dell’armatore italiano Giuseppe Savarese – anche per lui la condanna è confermata – trasportava circa ventimila tonnellate di petrolio, che hanno ucciso decine di migliaia di uccelli, e intaccato circa 400 chilometri di costa, oltre all’immagine di Total.