ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barack Obama all'Onu avverte l'Iran:" non lasceremo che vi dotiate di armi atomiche"

Lettura in corso:

Barack Obama all'Onu avverte l'Iran:" non lasceremo che vi dotiate di armi atomiche"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’intolleranza va combattuta da qualsiasi parte provenga. A dirlo Barack Obama che ha parlato, per oltre mezz’ora di fronte all’assemblea generale dell’Onu. Molti i temi sul tappeto. Fra questi la Siria funestata ormai, da 18 mesi di ininterrotta guerra civile. Il presidente americano ha poi lanciato un avvertimento all’Iran e alla delegazione presente, che ha tanto il sapore dell’ultimatum: “Così come limita i diritti del suo popolo il governo iraniano continua a sostenere un dittatore a Damasco e gruppi terroristi nel mondo. Non ha dimostrato che il suo programma nucleare è effettivamente per scopi civili e non ha rispettato i suoi obblighi di fronte alle Nazioni Unite”.

Una posizione molto netta è stata presa anche dal Qatar che invocato, davanti all’assemblea plenaria dell’Onu, un intervento militare della Lega Araba in Siria per fermare le violenze. Un gesto estremamente simbolico, una richiesta scaturita dall’impasse in cui si trovano da mesi le Nazioni Unite per via dei veti incrociati.
“Visto lo stallo del Consiglio di Sicurezza”, ha detto l’emiro al-Thani, “è auspicabile che siano gli stessi paesi arabi a intervenire e fare il possibile per fermare il bagno di sangue in Siria”.

Fra i temi del giorno, ovviamente, anche il film anti-islam che sta infiammando il mondo musulmano. Il neopresidente egiziano Mohammed Morsi, in un incontro a latere con il segretario dell’Onu Ban Ki Moon, ha ricordato come “il multiculturalismo possa funzionare sempre che una cultura non cerchi di prevalere sull’altra perché a maggiore libertà di espressione corrisponde anche maggiore responsabilità”, ha concluso Morsi.