ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Senkaku: giappone respinge motovedette Taiwan

Lettura in corso:

Senkaku: giappone respinge motovedette Taiwan

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo Pechino è Taiwan a protestare contro la decisione di Tokyo di nazionalizzare le isole Diaoyu-Senkaku che costituisce un ostacolo alla libera pesca nel Mar della Cina Orientale.

La guardia costiera giapponese ha fatto uso di idranti per allontare una decina di motovedette e quaranta pescherecci di Taiwan dalle acque territoriali di Uotsuri,l’isola più grande dell’arcipelago controllato da Tokyo ma rivendicato anche da Pechino e Taipei, dai fondali ricchi di materie prime.

Per distendere le relazioni tra i due Paesi e far ripartire il dialogo, i viceministri degli esteri di Giappone e Cina si incontrano oggi a Pechino. Il governo cinese ha dichiarato che “non tollererà nessuna violazione della sua sovranità.”

Nei giorni scorsi sono scesi in piazza in tutta la Cina, ci sono state violente proteste contro la decisione del governo nipponico di acquistare le isole da privati cittadini giapponesi.