ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mogadiscio ad al-Shabaab: lavoro per chi si arrende

Lettura in corso:

Mogadiscio ad al-Shabaab: lavoro per chi si arrende

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarebbe a un passo dalla sconfitta al-Shabaab, la milizia islamica somala legata ad al-Qaeda, indebolita dalle lotte intestine e dalle defezioni, ultima quella di centinaia di guerriglieri che hanno gettato le armi e si sono consegnati a Mogadiscio.

Lo afferma la missione dell’Unione africana (Amisom), lo pensano anche le autorità somale che approfittano del momento per tendere una mano ai miliziani: “Se si arrendono, quando si arrenderanno tutti, non ci limiteremo a mandarli per le strade”, ha dichiarato il ministro dell’Interno somalo Abdisamed Mohamed Hassan, “Li divideremo in piccoli gruppi. Se tornano volontariamente, andranno a lavorare nelle fabbriche e ci prenderemo cura di loro. Cercheremo di formarli e di proteggerli. Se invece restano combattenti, si passa al Dipartimento di Giustizia e vanno in carcere”.

Al-Shabaab ha promesso di uccidere tutti i deputati somali, il primo della lista ha già perso la vita. Ma intanto incassa anche l’abbandono dell’alleato Hezbul dell’Islam, guidato da Hassan Dahir Awey, che lascia per divergenze ideologiche.

Il gruppo ribelle era tra l’altro contrario alla fusione di al-Shabaab con al-Qaeda, lo scorso anno.