ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brahimi sulla Siria: "Nessun piano, ma qualche idea"

Lettura in corso:

Brahimi sulla Siria: "Nessun piano, ma qualche idea"

Dimensioni di testo Aa Aa

I dossier caldi di Siria e Iran subito protagonisti alle Nazioni Unite. Poche ore prima del via ufficiale dei dibattiti all’Assemblea Generale, a guadagnare i riflettori sono state le dichiarazioni incendiarie del presidente Ahmadinejad e l’intervento di Lakhdar Brahimi.

Specchio dello stallo in Siria, le parole del successore di Kofi Annan. Come già da mesi constatato dalle stesse Nazioni Unite, nel suo primo report al Consiglio di sicurezza il mediatore internazionale ha confermato che la situazione sta peggiorando. Piani non dice di averne, ma “qualche idea” che giustifica un moderato ottimismo. Perché la crisi in Siria, ha ripetuto, è una minaccia non solo per la regione, ma per la pace nel mondo”.

Alla quarantina di morti contati dai ribelli nella sola giornata di lunedì, il Consiglio di sicurezza risponde ostentando unità: paralizzato da Russia e Cina al momento dei fatti, a parole si è detto unanimente “allarmato” dalla situazione in Siria, e pronto a fornire “pieno supporto” a Brahimi.