ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fiat al governo: "Restiamo in Italia ma investimenti al momento opportuno"

Lettura in corso:

Fiat al governo: "Restiamo in Italia ma investimenti al momento opportuno"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Fiat salvaguarderà la sua presenza in Italia, ma investira’ quando riterrà sia ‘‘il momento più idoneo’‘, alla ripresa del mercato europeo dell’auto.

E’ il solo impegno che i vertici del Lingotto, il presidente John Elkann e l’amministratore delegato Sergio Marchionne, hanno assunto nell’incontro fiume a Palazzo Chigi, durato più di 5 ore, con il premier Mario Monti e i ministri Elsa Fornero e Corrado Passera.

Il vertice si è concluso con un comunicato congiunto. Un elemento destinato ad offrire all’esterno un sostanziale accordo tra le parti.
Ma restano scettici invece i sindacati, che segnalano l’assenza di impegni precisi sul futuro dei lavoratori del gruppo.

Infine la Fiom, che aveva definito “un ricatto” il progetto di investimenti promesso da Marchionne ed ora cancellato, auspica che il governo convochi al più presto anche i sindacati.