ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudafrica: tornano al lavoro i minatori di Marikana

Lettura in corso:

Sudafrica: tornano al lavoro i minatori di Marikana

Dimensioni di testo Aa Aa

A migliaia sono tornati al lavoro. I minatori del platino di Marikana, il più grande sito minerario del mondo, hanno messo fine allo sciopero che durava da 41 giorni. È andato infatti a buon fine l’accordo, che ora prevede un aumento salariale del 22%. La produzione, però, riprenderà tra qualche giorno. C‘è infatti bisogno di tempo per controllare gli impianti e sottoporre gli operai a controlli sanitari.

“I redditi di datori di lavoro e dipendenti avevano bisogno di una revisione” spiega Goolam Ballim, responsabile finanziario di Standard Bank. “Non solo quelli dei capitalisti e della mano d’opera, ma anche di tutto il settore. Questi redditi sono caratterizzati da forti diseguaglianze. Penso che le imprese sudafricane, come quelle di altri paesi del mondo, diventeranno sempre più aggressive nel loro modo di concepire la distribuzione, o meglio la cattiva distribuzione del capitale tra i loro dipendenti”.

La miniera di Marikana si trova nella parte settentrionale del Sudafrica.

Si chiude così una vertenza spesso violenta e macchiata di sangue: l’apice a metà agosto, quando negli scontri tra lavoratori e forze dell’ordine 44 persone avevano perso la vita. Mercoledì, infine, la polizia ha sparato lacrimogeni e proiettili di gomma su un gruppo di operai all’esterno della miniera.