ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: bene l'asta, ma la crisi continua

Lettura in corso:

Spagna: bene l'asta, ma la crisi continua

Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante l’asta di titoli di stato positiva, la Spagna è sempre piu’ in crisi. Dopo aver collocato sul mercato 4,8 miliardi di titoli, superando l’ammontare massimo di 4,5 miliardi previsti per l’asta di giovedi aud n tasso di rendimento in netto calo, Madrid potrebbe proporre all’Europa l’utilizzo di 60 miliardi di euro sui 100 ricevuti da Bruxelles per il salvataggio bancario.

Negli ultimi due mesi, sottolinea quest’analista iberico, lo spread è in calo in una forchetta compresa tra il 2 e il 3% sull’effetto dell’annuncio di Draghi fatto lo scorso luglio. Una forte domanda è in atto prima dell’asta come è stato il caso nell’asta di giovedi. Le obbligazioni hanno sempre attirato come dimostra il risultato.

Intanto il primo ministro Rajoy deve affrontare il problema della Catalogna, prima regione spagnola er attività, che sotto la presidenza di Artur Mas chiede l’indipendenza da Madrid almeno a livello fiscale.

Fonti di stampa danno per imminente l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie a partire dal prossimo mese di gennnaio, simile a quella entrata in vigore ad agosto in Francia.