ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan, contro il film blasfemo protestano gli avvocati

Lettura in corso:

Pakistan, contro il film blasfemo protestano gli avvocati

Dimensioni di testo Aa Aa

A Islamabad va in scena la protesta degli avvocati. Sono tutti uomini e donne di legge i 500 che hanno preso d’assalto, la mattina di mercoledì, il comparto nel quale sono collocate alcune sedi diplomatiche internazionali. Tra queste l’ambasciata pakistana degli Stati Uniti.

“Vogliamo che tutte le relazioni diplomatiche vengano interrotte e i trattati tra i due Paesi vengano stracciati. E l’ambasciata dev’essere chiusa” ha affermato un’accalorata Rehana Raheel, uno degli avvocati che hanno inscenato la protesta.

A scatenare le proteste è sempre il film “Innocence of muslims”, ritenuto blasfemo dai musulmani di tutto il mondo e che ha dato il via a un’ondata di protesta globale.

Nel vicino Afghanistan,a Jalalabad, è stato dato fuoco a un pupazzo che rappresentava Barack Obama. Gli americani sono tornati a essere i primi nemici, nonostante il governo abbia preso le distanze dal film.