ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"L'Euro non è il problema, ma la soluzione". Barroso al pubblico di euronews

Lettura in corso:

"L'Euro non è il problema, ma la soluzione". Barroso al pubblico di euronews

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Euro non è il problema, ma la soluzione. Ospite di una puntata speciale di I-Talk, il presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso difende a spada tratta la moneta unica, dice no a un’agenzia di rating ufficiale dell’Unione e risponde agli spettatori di euronews.

22% dei giovani cittadini europei fra i 15 e i 24 anni sono oggi disoccupati, ricorda Giuseppe da Bruxelles, facendo riferimento a dati della Commissione pubblicati il 10 settembre: un dato che in paesi come Spagna e Grecia ha sorpassato la soglia del 50%. Il nostro ascoltatore chiede quali passi l’Unione Europea intenda intraprendere per combattere la precarietà e garantire ai giovani un impiego stabile, in tempi di austerity.

“La disoccupazione, in particolare quella giovanile è una delle nostre priorità – risponde Barroso -. Il modo migliore per andare nella direzione di un impiego sostenibile – e non precario – è stimolare la crescita dei singoli paesi. Crescita che dipende anche da riforme strutturali che rilancino la competizione. Per questo risolvere i problemi dell’Eurozona è fondamentale: perché soltanto allora potremmo tornare a investire come e dove dovremmo”.

Al giornalista di euronews Alex Taylor, che riporta l’attenzione sul crollo di fiducia ingenerato dalla crisi, Barroso risponde ammettendo sfide all’orizzonte ed errori del passato. “Non eravamo pronti a livello istituzionale a fronteggiare la crisi – riconosce -. Ma non è certo stato l’Euro a provocarla”.

E’ poi la volta di David, che da Edinburgo si interroga sulla “federazione di stati-nazione” in cui Barroso ha di recente identificato l’orizzonte politico dell’Unione Europea. “Come – chiede il nostro ascoltatore -, sollecitare ulteriore integrazione in questo momento di crisi?”.

“Ritengo che sia anzitutto importante essere onesti con i nostri cittadini – risponde Barroso -. Il futuro dell’Europa passa per maggiore integrazione. Perché più integrazione significa più democrazia. E una federazione è la soluzione democratica di questa più stretta unità, perché tutela le identità nazionali, procedendo allo stesso tempo alla suddivisione di poteri e sovranità”.

-La versione integrale della trasmissione