ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Isole contese: relazioni lacerate tra Cina e Giappone


mondo

Isole contese: relazioni lacerate tra Cina e Giappone

È sempre più infuocata la polemica tra Cina e Giappone sulle isole contese nel Mar della Cina Orientale.

Manifestazioni contro Tokyo hanno avuto luogo principalmente a Pechino e Chengdu.
Nella capitale, più di mille persone si sono dirette verso l’ambasciata giapponese, protetta da poliziotti in tenuta antisommossa e da barriere alte due metri.

Di fronte alle nuove proteste, le imprese giapponesi in Cina hanno deciso di chiudere fabbriche e negozi in tutto il paese. Le ripercussioni economiche potrebbero essere pesanti. Toyota, Sony e Uniqlo hanno fermato completamente le attività.

Chiamate Senkaku dal paese del Sol Levante e Diaoyu dalla Cina, queste isole controllate dal Giappone sono oggetto di contesa e causa di tensioni tra Tokyo e Pechino, riacuitesi in questi giorni.

Due giapponesi, intanto, sono sbarcati su una delle isole nella notte tra lunedì e martedì, ma secondo il portavoce del governo, il blitz sarebbe già terminato e i due avrebbero abbandonato la zona.

La guerra si preannuncia dunque senza esclusione di colpi. Pechino ha infatti minacciato sanzioni commerciali contro il Giappone.

Numerose proteste si sono tenute anche a Tokyo, anche se per il momento non si sarebbero verificati incidenti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Il film anti-islam semina ancora morte