ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaffe di Romney: metà Usa non paga le tasse

Lettura in corso:

Gaffe di Romney: metà Usa non paga le tasse

Dimensioni di testo Aa Aa

Chi vota Obama dipende dal governo, non paga le tasse e si sente vittima perché troppo povero.

Parole rubate a Mitt Romney durante una cena di raccolta fondi in Florida e postate su un sito progressista.

Non sono voti che posso recuperare, cerca maldestramente di rimediare il candidato miliardario, senza del resto scusarsi:

“Non è stato molto elegante, diciamolo pure, stavo rispondendo a braccio a una domanda. Sono sicuro che avrei potuto esprimermi in modo più chiaro. Ma è un messaggio che ho intenzione di trasmettere e continuare a trasmettere: la proposta del Presidente è interessante agli occhi di chi non paga le tasse. E che non è certo interessato al mio discorso sulla riduzione delle imposte. Quindi non rischio di attrarli dalla mia parte, come posso fare in maniera più efficace con la classe media”.

A un mese e mezzo dalle presidenziali, il passo falso di Romney è un regalo per il rivale, che non affonda il coltello personalmente. “Difficile essere il presidente di tutti”, commenta però il suo staff parlando di affermazioni scioccanti, “quando si disprezza la metà del paese”.