ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Balli e canti a Marikana per gli aumenti salariali

Lettura in corso:

Balli e canti a Marikana per gli aumenti salariali

Dimensioni di testo Aa Aa

Si sono dati appuntamento allo stadio di Marikana, in Sudafrica, per l’annuncio della notizia. Hanno salutato il successo della loro sanguinosa battaglia con balli e canti tradizionali.

Guadagneranno 500 euro al mese. Ma per per gli operai della miniera di platino della Lomnin, la giornata odierna segna una grande vittoria sulla multinazionale inglese. Dopo 6 settimane di violenze è stato raggiunto l’accordo sull’aumento di stipendio.

Secondo il vescovo Seoka, che dall’agosto scorso sostiene la causa dei lavoratori, l’aumento ottenuto, del 22%,è’ molto alto. “Un risultato mai raggiunto, un nuovo punto di partenza” ha commentato.

Questo minatore trasmette alle telecamere la sua grande gioia. Sono molto felice – dice – ora continueremo della nostra battaglia”

Dal 16 agosto scorso gli scontri hanno fatto 45 morti e decine di feriti. Un massacro che ha messo a dura prova il governo del presidente Jabob Zuma. Il mercato dell’oro ha subito brusche cadute. E le immagini di violenze hanno riportato alla mente gli anni bui dell’Apartheid.