ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudafrica, l'esercito presidia la miniera di Marikana

Lettura in corso:

Sudafrica, l'esercito presidia la miniera di Marikana

Dimensioni di testo Aa Aa

Resta elevata la tensione nei pressi di Marikana, in Sudafrica, dove da settimane gli operai della miniera di platino Lonmin sono in sciopero per un aumento di stipendio. In queste ore l’esercito è arrivato a dare man forte alla polizia. Uomini armati e veicoli militari stazionano di nuovo di fronte all’ingresso della multinazionale britannica.
Sfiniti, affamati, da cinque settimane gli operai non percepiscono stipendio.
Sabato scorso la polizia è intervenuta tra le baracche, nei pressi del sito estrattivo, sparando gas lacrimogeni e pallottole di gomma per disperdere la folla. Bastoni e maceti sono stati sequestrati.
Intanto la conta delle vittime ha superato la soglia dei 40 morti. Nella sola giornata del 16 agosto, in occasione del primo intervento delle forze dell’ordine, avevano perso la vita 34 minatori. Ma le tensioni del settore minerario allertano non solo per il loro risvolto sociale. Il prezzo del platino, aumentato significativamente nei giorni scorsi, ha spinto le autorità sudafricane a esprimere parole di preoccupazione.