ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Bruxelles conferma cambio di rotta su biocarburanti


Redazione di Bruxelles

Bruxelles conferma cambio di rotta su biocarburanti

La Commissione europea riconsidera la sua politica di sostegno ai biocarburanti, ritenuta in parte responsabile della fiammata dei prezzi dei cereali.

Già nell’aria da qualche giorno, il cambio di rotta è stato ribadito a margine di un incontro dei ministri dell’energia dell’Unione a Cipro. L’uso dei biocombustibili convenzionali, quelli ottenuti da piante come colza e frumento, non dovrà superare il tetto del 5% fino al 2020.

Gli ambientalisti dell’associazione OXFAM sono convinti che il sostegno europeo al biodiesel potrebbe causare un aumento del 36% dei prezzi alimentari nei prossimi otto anni. Marc-olivier Herman: “Ogni giorno, sottraiamo enormi quantità di cibo per metterlo nel serbatoio delle nostre auto. Viviamo in un mondo in cui un miliardo di persone soffrono la fame. Tutto ciò è accettabile? L’alternativa è studiare un nuovo sistema di trasporti, migliorare la rete pubblica, produrre vetture che consumino meno, vetture elettriche”.

Biocarburanti più sostenibili, quali alghe e prodotti agricoli di scarto, sono ancora piuttosto costosi. Nell’attesa che i prezzi calino, l’obiettivo di portare al 10% le rinnovabili nel settore dei trasporti entro il 2020 rischia di allontanarsi.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

Bruxelles, indignazione contro gli espatriati del fisco francese