ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sindacati spagnoli chiedono referendum su piano tagli

Lettura in corso:

Sindacati spagnoli chiedono referendum su piano tagli

Dimensioni di testo Aa Aa

Un referendum sulle politiche di austerità del governo. Questa la richiesta di oltre 60mila spagnoli che sono scesi in piazza a Madrid, rispondendo all’appello dei sindacati per protestare contro il piano di tagli alla spesa e nuove tasse da 65 miliardi di euro.

Una manovra che rientra nel quadro di un accordo con l’eurozona per salvare le banche spagnole, destinatarie di un prestito da 100 miliardi di euro

“Rajoy è riuscito a fare quello che nessuno ha fatto prima – dice una manifestante – È riuscito a unire la Spagna. Contro di lui, naturalmente”.

Ma di fronte alla minaccia dei sindacati di un nuovo sciopero generale, l’esecutivo guidato da Mariano Rajoy non fa marcia indietro:

“Il governo sta chiedendo grandi sacrifici agli spagnoli – ammette il responsabile all’Economia Luis de Guindos – ma questi sacrifici sono assolutamente inevitabili”.

I costi di finanziamento della Spagna restano ancora troppo alti, aggiunge il ministro de Guindos. Ma nel Paese l’emergenza è il lavoro con il tasso di disoccupazione che sfiora il 25%.