ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Resident Evil: Jovovich di nuovo in lotta contro l'epidemia mondiale

Lettura in corso:

Resident Evil: Jovovich di nuovo in lotta contro l'epidemia mondiale

Dimensioni di testo Aa Aa

Milla Jovovich torna nei panni di Alice in “Resident Evil: Retribution,” per continuare la sua lotta contro l’Umbrella Corporation, potente società farmaceutica.

E’ il quinto episodio della serie diretta dal marito della Jovovich, Paul William Scott Anderson. Alice continua a cercare i responsabili dell’epidemia che devasta la terra. Jovovich ha parlato di ruoli femminili insoliti nel cinema, alla prima della pellicola a Los Angeles.

“Sembra incredibile, se si pensa che quindici anni fa era difficile vedere una donna in un film dare calci o essere l’eroina di un film d’azione”, dice Jovovich. “Di solito le donne erano relegate a ruoli di fidanzate, la ragazza della porta accanto. Sono contenta che in questa serie le donne siano in prima linea”.

Nel quinto episodio Sienna Guillory interpreta ancora Jill Valentine. La Guillory scherza parlando del personaggio delle donne guerriero. “C‘è ancora molta violenza contro le donne nel mondo e spero che quando le persone vedono film come questo capiscano che anche noi siamo violente”.

Paul William Scott Anderson, regista inglese specializzato in film di fantascienza e adattamenti di videogiochi, dice di essere attratto dai personaggi femminili forti. “Mi piacciono le belle donne che danno calci, credo sia la cosa migliore. Ho sempre girato film con personaggi femminili forti. Vengo dal nord dell’Inghilterra ricco di questo genere di personaggi femminili, come mia madre. Mi è sempre piaciuto e penso che il pubblico si attenda sempre di più questo genere di film. Per gli uomini è sexy e per le donne è davvero un modo per mostrare il loro potere”.