ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

EADS-BAE: progetto di fusione

Lettura in corso:

EADS-BAE: progetto di fusione

Dimensioni di testo Aa Aa

Governi e azionisti reagiscono con cautela e scetticismo alla notizia della possibile fusione tra EADS e BAE System. Mercoledì il gruppo francese aeronautico, cui fa capo Airbus, e il suo concorrente britannico, gigante della difesa, hanno annunciato il progetto che darebbe vita a un colosso del settore.

Se l’operazione dovesse essere approvata dai consigli d’amministrazione, il nuovo gruppo avrebbe
un valore di mercato di circa 37 miliardi di euro e con duecentoventimila dipendenti diventerebbe il numero uno mondiale dell’aeronautica, superando di gran lunga Boeing.

L’azienda statunitense nega eventuali conseguenze per il proprio gruppo ammettendo però che nel mondo della difesa sta iniziando una fase di ‘consolidamento globale’.
La joint venture prevede una struttura a direzione unificata ma Bae e Eads continuerebbero ad essere quotate separatamente sui mercati di Parigi e Londra. La fusione, per poter andare in porto, avrà bisogno del via libera dei governi di Londra, Parigi e Berlino. Esecutivi che riceverebbero una golden share nel capitale del gruppo. Ma anche dell’ok statunitense visti i rapporti della britannica Bae con il Pentagono. Le due società si sono date tempo fino al 10 ottobre per decidere il futuro.