ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentato di Bengasi: Obama promette giustizia

Lettura in corso:

Attentato di Bengasi: Obama promette giustizia

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti muovono navi da guerra verso le coste libiche e promettono di dare la caccia ai responsabili dell’attentato di Bengasi, mentre nel mondo infuria la protesta antiamericana. La missione è preventiva. I comandanti risponderanno agli ordini di Barack Obama.

Il Presidente ha chiamato i leader di Libia ed Egitto per chiedere cooperazione sulla sicurezza, dopo l’attacco che ha ucciso l’ambasciatore Christopher Stevens e altri tre funzionari statunitensi: “Voglio assicurarvi che gli assassini saranno assicurati alla giustizia – ha detto -. Vogliamo inviare un messaggio in tutto il mondo, nessun atto di terrorismo offuscherà i valori che con orgoglio facciamo risplendere ovunque e nessun atto di violenza turberà la motivazione degli Stati Uniti”.

Davanti alla Casa Bianca ieri sera si è radunata una folla per una veglia in ricordo delle vittime dell’attentato. Le indagini cercano di fare luce su contrastanti resoconti riguardanti circostanze e motivazioni, che forse vanno al di là della reazione al film considerato blasfemo nei confronti dell’Islam.